Queimada - Brand Care è la società di comunicazione e marketing che fornisce servizi di design, editoria, web, video, eventi e formazione, dalla semplice consulenza alla definizione di piani strategici completi.
Brand Care magazine mette in contatto business e ricerca per informarti e produrre innovazione.
Connettere idee e creare strategie è la nostra passione, oltre che il nostro lavoro.


Costruire il senso di un brand con le brand publication

La nascita di un nuovo consumatore, un consumatore “postmoderno”, più difficile da targettizzare, convincere e adulare, ha portato a rivedere e soprattutto affinare le tecniche comunicative, in modo da permettere al consumatore stesso di sentirsi vicino alla sua marca preferita.
New entry tra gli strumenti di comunicazione aziendali è la brand publication.
Ricevere una rivista in omaggio all’interno di un punto vendita o abbonarsi via posta ad un magazine di settore. Non si tratta di un ritorno nostalgico ma della capacità di rinnovare un mezzo di comunicazione tradizionale per raggiungere obiettivi più innovativi e ambiziosi per il brand.
I vantaggi che spingono una marca a scegliere le brand publication sono numerosi: è possibile parlare ad un target più vicino al tradizionale modo di comunicare, utilizzando un supporto fisico già ampiamente riconosciuto dal pubblico, che permette di comunicare le innovazioni nel mondo del brand, senza disorientare i lettori, è possibile creare un appuntamento fisso per cui si ha un vantaggio a livello di fidelizzazione del pubblico, ma soprattutto si ha la possibilità di trasmettere i valori del brand.
Una pubblicazione è più ampia e ricca di una semplice campagna stampa, non sono solo le storie che la marca preconfeziona in pochi minuti di pubblicità e può quindi essere sfruttata per parlare al consumatore non solo di un singolo prodotto, ma di tutta la filosofia di vita della marca.

tornaimmagine.jpg

Lavazza ha creato il libro “Gli U.F.O. (uomini fedeli oggi) non esistono”, in cui Carmencita si rivolge a un pubblico di giovani donne, amanti di telefilm quali Sex and the city o Desperate Houswives, alle prese con i propri problemi sentimentali dei loro trenta anni. Questo tipo di pubblicazione aiuta la marca a raccontare il proprio prodotto attraverso un’associazione indiretta a un sistema valoriale molto complesso e difficilmente trasmissibile con mezzi tradizionali.

Illy

Illy racconta la marca attraverso il mondo dell’arte. La rivista Illywords lega l’azienda a un mondo fatto di filosofie e stili di vita riconducibili ai consumatori di caffé Illy, raffinati, eleganti e interessati all’arte e alla cultura. In questo modo il caffé, si arricchisce di parole, scambi di idee ed esperienze. Un ritorno a quando davanti a una tazzina di caffè nascevano le avanguardie letterarie.
Esempi come questi si caratterizzano per la capacità di raccontare storie valoriali e creare percorsi di senso del brand, senza fare troppo riferimento alla commercializzazione del prodotto.

Ikea

Ikea nel suo progetto ricorre all’experience marketing: raccontare la propria storia attraverso le storie delle persone che vivono, esperiscono e amano il prodotto e il brand stesso. Ikea Family è un abbonamento che permette al cliente di avere alcuni sconti e di ricevere a casa il magazine Ikea Family Live, una vera e propria rivista che dà il suo contributo alla creazione dell’immagine di marca, attraverso il racconto di molte storie di famiglie e persone che vivono lo spazio in modi differenti, però secondo un modello comune, lo stile di vita Ikea. Nei vari numeri è possibile trovare consigli sul tipo di arredamento e pareri personali riguardanti non solo la qualità e la praticità Ikea, ma anche il modo di vivere del brand e la relativa filosofia di vita, che rende ogni casa e storia unica e allo stesso tempo esemplare. Un po’ per andare contro il preconcetto che “le case Ikea sono tutte uguali”!
La brand publication Ikea è la più vicina all’idea di rivista, in cui sono presenti rubriche e approfondimenti focalizzati sulla vita delle persone, le quali contribuiscono a creare il valore di marca.

Attraverso l’utilizzo della brand publication la marca si apre al suo interlocutore e si costruisce di senso e di valori insieme ad esso, non attraverso l’esperienza del valore racchiuso nel prodotto, ma attraverso la personalizzazione degli input stimolanti derivanti dal brand stesso.
La nascita di magazine e pubblicazioni di questo genere sono segnali significativi della direzione che la comunicazione d’azienda sta intraprendendo.

Risorse:

Carmencita

Illy

Ikea

  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • email
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Netvibes
  • RSS
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Tumblr
  • Twitter
  • Wikio FR
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz

Posted on: domenica, aprile 6th, 2008 by marialuisa riccelli

Categorie: Brand | News.

Tags: | | | | | | | |

Subscribe
Follow responses trough RSS 2.0 feed.
Trackback this entry from your own site.

Leave a comment!

Name (required)
Mail (will NOT be published)(required)
Website (optional)

Ciao ragazzi, complimenti per il blog

Credo sia una naturale conseguenza dell’evoluzione verso forme sempre più comunitarie/tribali di marketing. Dopo tutto per i membri di una brand Coomunity possedere la pubblicazione della “propria” marca e soprattutto poter collezionare i diversi numeri è come per una Fan collezionare e custodire gelosamente i vari cofanetti dell’artista del cuore.

6/4/2008 Q.