Queimada - Brand Care è la società di comunicazione e marketing che fornisce servizi di design, editoria, web, video, eventi e formazione, dalla semplice consulenza alla definizione di piani strategici completi.
Brand Care magazine mette in contatto business e ricerca per informarti e produrre innovazione.
Connettere idee e creare strategie è la nostra passione, oltre che il nostro lavoro.


Nespresso raddoppia i testimonials e aggiunge a Clooney un Malkovich “divino”

Ho già scritto qui riguardo al brand Nespresso e ne seguo ancora le evoluzioni: continuano le simpatiche disavventure di Mr. George Clooney e stavolta se la vede veramente brutta…

Il focus dello spot  è il brand Nespresso nella sua interezza, comunicato attraverso una serie di dettagli, tangibili e intangibili, che ne rendono percepibile la “sfera di significati”.

La cremosa tazzina di caffé preparata all’istante, l’avvolgente e colorata coreografia del punto vendita, la gentilezza ammaliante della commessa (che comunque non sembra neppure riconoscere il Clooney star/testimonial dato che lo chiama semplicemente “Sir”), la presenza marchio sulla vetrina del negozio e sulla “shopping-bag” sono tutti elementi importanti, ma gustare un Nespresso è molto di più.

L’esperienza che deriva dall’atto del consumo e della scelta d’acquisto  del brand è più di quel che si può vedere, diviene ciò che “chiunque” brama (anche chi non dovrebbe avere niente da desiderare, come il “divino” Malkovich), a cui non si rinuncia per nessun motivo… se non per questioni “di vita o di morte” e a patto di rimediare: avendo utilizzato Nespresso come “moneta di scambio”, Clooney torna subito nel negozio per ripetere il suo acquisto e se non lo avesse fatto il suo primo “sacrificio” sarebbe stato del tutto inutile.

Gli altri spot che ho commentato:
- Costumer-centric brand: JetBlue
- Heineken: le manie delle donne… e quelle degli uomini
- Nespresso e l’evoluzione del Brand-Star… complice George Clooney
- Mentos: in amore e in guerra tutto è lecito
- Nokia Morph Concept: il futuro è nelle nanotecnologie
- Il sito del brand Volkswagen costruito come fosse un’automobile
- Ti senti a disagio? Iscriviti a un corso di lingua!
- Smart e sicurezza: la pericolosità del sedile posteriore
- Canzoni in inglese e corsi di lingua: l’importanza di non fraintendere!
- Miller Lite: la birra dell’”Uomo folla”

  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • email
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Netvibes
  • RSS
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Tumblr
  • Twitter
  • Wikio FR
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz

Posted on: martedì, novembre 10th, 2009 by alessandra colucci

Categorie: Brand | Comunicazione | Creatività | Marketing | News | Video.

Tags: | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | |

Subscribe
Follow responses trough RSS 2.0 feed.
Trackback this entry from your own site.

Leave a comment!

Name (required)
Mail (will NOT be published)(required)
Website (optional)

[...] anni ’60 come valore di brand: nasce “Circolo” e il temporary store Nescafé Dolce Gusto – Nespresso raddoppia i testimonials e aggiunge a Clooney un Malkovich “divino” – Il caffè come piace a me – Nespresso e l’evoluzione del Brand-Star… complice George [...]

[...] anni ’60 come valore di brand: nasce “Circolo” e il temporary store Nescafé Dolce Gusto – Nespresso raddoppia i testimonials e aggiunge a Clooney un Malkovich “divino” – Il caffè come piace a me – Nespresso e l’evoluzione del Brand-Star… complice George [...]

[...] anni ’60 come valore di brand: nasce “Circolo” e il temporary store Nescafé Dolce Gusto – Nespresso raddoppia i testimonials e aggiunge a Clooney un Malkovich “divino” – Il caffè come piace a me – Nespresso e l’evoluzione del Brand-Star… complice George [...]

[...] anni ’60 come valore di brand: nasce “Circolo” e il temporary store Nescafé Dolce Gusto – Nespresso raddoppia i testimonials e aggiunge a Clooney un Malkovich “divino” – Il caffè come piace a me – Nespresso e l’evoluzione del Brand-Star… complice George [...]

[...] la sua destrutturazione ed il passaggio ad un concetto di brand fatto essenzialmente di empatia. Le star, come Clooney, hanno fatto il loro tempo… e deveno guadagnarsene altro facendo enormi sacrifici come, per esempio, cedere la propria [...]

[...] anni ’60 come valore di brand: nasce “Circolo” e il temporary store Nescafé Dolce Gusto – Nespresso raddoppia i testimonials e aggiunge a Clooney un Malkovich “divino” – Il caffè come piace a me – Nespresso e l’evoluzione del Brand-Star… complice George Clooney [...]

[...] anni ’60 come valore di brand: nasce “Circolo” e il temporary store Nescafé Dolce Gusto – Nespresso raddoppia i testimonials e aggiunge a Clooney un Malkovich “divino” – Il caffè come piace a me – Nespresso e l’evoluzione del Brand-Star… complice George [...]

[...] altri spot che ho commentato: – Nespresso raddoppia i testimonials e aggiunge a Clooney un Malkovich “divino” – Costumer-centric brand: JetBlue – Heineken: le manie delle donne… e quelle degli uomini – [...]

[...] Nescafé Dolce Gusto  e Krups a battere Nespresso (di cui ho già parlato qui e, più di recente, qui)? Ci provano dando vita a “Circolo”, la macchina da caffé che aspira a divenire un [...]