Queimada - Brand Care è la società di comunicazione e marketing che fornisce servizi di design, editoria, web, video, eventi e formazione, dalla semplice consulenza alla definizione di piani strategici completi.
Brand Care magazine mette in contatto business e ricerca per informarti e produrre innovazione.
Connettere idee e creare strategie è la nostra passione, oltre che il nostro lavoro.


“Beep-Beep. Time to Remember” supporta gli Obiettivi del Millennio

Beep-Beep. Time to Remember è un’azione di mobilitazione e supporto degli Obiettivi del Millennio che si terrà a Roma in Piazza S. Maria in Trastevere, sabato 18 settembre alle ore 19:00.

PREMESSE: LA CAMPAGNA DEL MILLENNIO

Nel settembre del 2000, in occasione del Vertice del Millennio convocato dalle Nazioni Unite, i leader mondiali si sono impegnati a liberare ogni essere umano dalla “condizione abietta e disumana della povertà estrema” e a “rendere il diritto allo sviluppo una realtà per ogni individuo”. Questa ampia gamma di impegni, nota come gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (MDGs – Millenium Development Goals), include interventi contro il degrado ambientale, le diseguaglianze di genere e l’HIV/AIDS, oltre a una serie di iniziative per garantire l’accesso all’istruzione primaria, all’assistenza medica ed all’acqua potabile da portare a termine entro il 2015.

A sostegno degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, le Nazioni Unite hanno lanciato la Campagna del Millennio che lavora a fianco dei cittadini, delle istituzioni locali, della società civile e dei media di tutti i Paesi per chiedere ai governanti di mantenere degli impegni presi verso gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio e a lottare per ottenere il rispetto dei diritti umani per ogni individuo.

SVILUPPO DELLA CAMPAGNA ITALIANA: STAND UP 2010

Alla vigilia del Summit di New York, dal 17 al 19 settembre in Italia e in tutto il mondo verranno organizzati centinaia di eventi per raccogliere i suoni e le voci dei cittadini contro la povertà e per gli Obiettivi del Millennio. La Campagna italiana ha deciso di puntare sui giovani creativi in modo da “aumentare il volume” della mobilitazione Stand Up 2010.

Gli studenti di IED Comunicazione Roma saranno infatti tra i protagonisti con l’evento Beep-beep. Time to Remember: per anticipare l’evento, i ragazzi dello IED “invaderanno” la città con installazioni, promemoria e post-it per richiamare i cittadini e i governi alle proprie responsabilità, ovvero raggiungere entro il 2015 gli Obiettivi del Millennio; il vero appuntamento rimane comunque quello di sabato 18 settembre alle ore 19.00 in Piazza Santa Maria in Trastevere a Roma per prendere parte a un evento unico e sonoro.

Il progetto Beep-Beep si è ben inserito nel percorso formativo degli allievi del corso di Eventi e Pubblicità. Un gruppo di lavoro, sotto la supervisione dei docenti, ha sviluppato, partendo dal brief assegnato dall’ONU, una campagna teaser con copy e visual diffusi attraverso mezzi non convenzionali.

CREDITS: GLI AUTORI DI BEEP-BEEP

Gli studenti coinvolti: Elisa Marino, Stefania Pellegrino, Stefania Ventriglia, Fabrizia Greco.
Realizzazione grafica della campagna a cura di: Roberto Rosi e Diego Savalli
Autori del marchio: Simone Milani, Enrico Motti, Tommaso Andreaux

Docenti e staff: 
Ilaria Legato, direttrice della Scuola di Comunicazione ed Event Manager; 
Franco Zeri, Art director di Rai International e coordinatore del Corso di Pubblicità; 
Chiara Benincasa, esperta di comunicazione; 
Pierluigi Scozzi, account planner di Y&R Roma; Elisabetta Secchi, responsabile Relazioni Istituzionali di IED Roma; Carla Romana Antolini, responsabile Ufficio Comunicazione.

Noi ci saremo e voi? :)

  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • email
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Netvibes
  • RSS
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Tumblr
  • Twitter
  • Wikio FR
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz

Posted on: lunedì, settembre 13th, 2010 by redazione

Categorie: Comunicazione | Creatività | Culture | News.

Tags: | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | |

Subscribe
Follow responses trough RSS 2.0 feed.
Trackback this entry from your own site.

Leave a comment!

Name (required)
Mail (will NOT be published)(required)
Website (optional)

[...] il loro futuro – Alzheimer e il quotidiano – Amnesty International e il potere della tua firma – “Beep-Beep. Time to Remember” supporta gli Obiettivi del Millennio – A carte scoperte: la comunicazione secondo MSF – Campagne socialmente [...]

[...] – Amnesty International e il potere della tua firma – Creatività e raccolta differenziata – “Beep-Beep. Time to Remember” supporta gli Obiettivi del Millennio – Heritage e Facebook: la Slovacchia del 1939 e le persecuzioni razziali – Comunicare “Green” e [...]

[...] – Amnesty International e il potere della tua firma – Creatività e raccolta differenziata – “Beep-Beep. Time to Remember” supporta gli Obiettivi del Millennio – Heritage e Facebook: la Slovacchia del 1939 e le persecuzioni razziali – Comunicare “Green” e [...]

[...] – Amnesty International e il potere della tua firma – Creatività e raccolta differenziata – “Beep-Beep. Time to Remember” supporta gli Obiettivi del Millennio – Heritage e Facebook: la Slovacchia del 1939 e le persecuzioni razziali – Comunicare “Green” e [...]

[...] – Amnesty International e il potere della tua firma – Creatività e raccolta differenziata – “Beep-Beep. Time to Remember” supporta gli Obiettivi del Millennio – Heritage e Facebook: la Slovacchia del 1939 e le persecuzioni razziali – Comunicare “Green” e [...]

[...] – Amnesty International e il potere della tua firma – Creatività e raccolta differenziata – “Beep-Beep. Time to Remember” supporta gli Obiettivi del Millennio – Heritage e Facebook: la Slovacchia del 1939 e le persecuzioni razziali – Comunicare “Green” e [...]

[...] – Amnesty International e il potere della tua firma – Creatività e raccolta differenziata – “Beep-Beep. Time to Remember” supporta gli Obiettivi del Millennio – Heritage e Facebook: la Slovacchia del 1939 e le persecuzioni razziali – Comunicare “Green” e [...]