'; doc += ''; doc += '
'; winimg.document.writeln(doc); winimg.document.close(); } //]]>

Queimada - Brand Care è la società di comunicazione e marketing che fornisce servizi di design, editoria, web, video, eventi e formazione, dalla semplice consulenza alla definizione di piani strategici completi.
Brand Care magazine mette in contatto business e ricerca per informarti e produrre innovazione.
Connettere idee e creare strategie è la nostra passione, oltre che il nostro lavoro.


Google Shopping e i continui sviluppi dell’ecommerce

In questi giorni Google sta lanciando Google Shopping, un’estensione del celeberrimo motore di ricerca finalizzato a rintracciare i prodotti in vendita nei vari negozi virtuali comparandone i prezzi istantaneamente.

I principio è semplice: l’utente digita la tipologia di merce desiderata attivando la funzione dal menu principale di Google, dopodiché inizia a visualizzare gli articoli con tanto di corredo iconografico. Per effettuare l’acquisto basta cliccare sul link ed entrare nel negozio che lo propone.

L’operazione Google Shopping è una vera opera di ottimizzazione dei mezzi e delle tecnologie di comunicazione. All’obiettivo di facilitare le transazioni commerciali degli utenti (aumentando possibilmente gli introiti di Google Adwords) si aggiunge infatti almeno un’altra finalità: quella di stimolare il mercato di smartphone e tablet pc, devices ideali per effettuare una selezione e un acquisto da qualsiasi luogo.

In generale i progetti innovativi legati all’ecommerce continuano a proliferare, andando incontro ai desideri dei consumatori e alle esigenze dei produttori, che mirano a risparmiare risorse nella fase di distribuzione. Le attività riconducibili al commercio online risultano in fase di crescita in tutta l’area europea, e l”Irlanda è il Paese guida in questo settore, tanto che gli acquisti in remoto coprono il 26% del fatturato complessivo. Seguono: Finlandia e Svezia (18%); Repubblica Ceca, Germania e Regno Unito (15%), Ungheria (14%) e Francia (13%) [dati Eurostat].

Per quel che riguarda il nostro Paese, invece, nell’E-Commerce Consumer Behaviour Report 2010 si sostiene che il volume complessivo di prodotti venduti online ammonta per ora all’1% rispetto al totale, con dei margini di crescita enormi.

Leggi anche:

Ecco quanto vale il “fattore internet” in Italia

2011, ovvero l’anno della banda larga (mobile)

Il lusso? Lo desidero (e lo compro) attraverso lo smartphone

Visibilità su web: come promuovere un film senza spendere una fortuna

Gli Swap party e il ritorno all’economia del baratto

Shopping durante la crisi? La soluzione arriva dal web

Per rispondere ai pigri c’è “Te lo cerco io su Google”

  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • email
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Netvibes
  • RSS
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Tumblr
  • Twitter
  • Wikio FR
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz

Posted on: mercoledì, maggio 4th, 2011 by vincenzo bernabei

Categorie: Brand | Business | Marketing | News | Tecnologie & Web.

Tags: | | | | | | | | | | | | |

Subscribe
Follow responses trough RSS 2.0 feed.
Trackback this entry from your own site.

Leave a comment!

Name (required)
Mail (will NOT be published)(required)
Website (optional)

[...] ultime ricerche sul rapporto tra gli italiani e l’ecommerce confermano ciò che già appariva nelle ultime rilevazioni, e cioè un costante aumento delle [...]

[...] Google ha da poco lanciato uno spot per promuovere Chrome, il browser proprietario di Mountain View che, pur essendo ormai abbastanza conosciuto, ha una quota di mercato che non supera l’11,2%, rimanendo ben distante da Firefox e Internet Explorer. [...]

[...] Dal 21 giugno all’8 luglio è possibile partecipare al Bye Bye Cash, il casting online per la selezione di sei blogger che potranno realizzare un diario e raccontare la propria esperienza di una settimana senza denaro contante. L’iniziativa è promossa da War on Cash e si propone di sensibilizzare il web alle tematiche delle transazioni immateriali. [...]

[...] dirompente dal punto di vista simbolico: il numero di ebook venduti sul celebre portale di ecommerce ha superato quello dei volumi cartacei. Una vera e propria svolta per l’informazione e [...]