Queimada - Brand Care è la società di comunicazione e marketing che fornisce servizi di design, editoria, web, video, eventi e formazione, dalla semplice consulenza alla definizione di piani strategici completi.
Brand Care magazine mette in contatto business e ricerca per informarti e produrre innovazione.
Connettere idee e creare strategie è la nostra passione, oltre che il nostro lavoro.


Le fotografie di Chris Rain dal 14 al 20 maggio a Roma

DUDE Company presenta la mostra fotografica di Chris Rain, fotografo figurativo-espressionista e artista visuale, che si terrà dal 14 al 20 maggio al Town House in via del Boschetto n° 32 a Roma.

Dal comunicato stampa:

Chris Rain non fotografa la realtà, ma inventa visioni. Scene surreali senza luogo né tempo, oggetti spesso irriconoscibili senza collegamenti, fantasmi di cose e di persone che si rincorrono senza trovarsi.
Le foto in mostra, tratte dalle serie “Glockenspiel” e “I am the snow”, sono solo pochi frammenti di un universo fotografico fatto di enigmatiche sensazioni miste a ricordi del passato e apparizioni del presente nelle quali non è difficile imbattersi in angeli allucinati o pesci che volano.


Realizzate con Rolleiflex e macchine grande formato, le foto trovano nella fase di sviluppo la propria essenza. Stropicciate, bruciate, corrose, dei veri e propri collage in cui convivono realtà e visione, vero e immaginazione, in un flusso di coscienza fotografico nel quale appaiono personaggi di una storia sognata e ormai sbiadita, scene che si fondono una sull’altra e si rovinano, si perdono, evaporano.

Le sue fotografie, moderni dagherrotipi che incontrano sperimentazioni sciadografiche e rayografiche, hanno un che di perso e ritrovato.
Chris Rain sembra capace di vedere nei sogni, di ricomporli una volta tornato in superficie e di imprimere su pellicola ciò che ne rimane: lo scheletro, bianco e nero.

L’arte contemporanea su Brand Care magazine:
- Video Sessant8 – Appunti sull’espressione all’ombra del grande numero
- Sophie Calle e l’arte narrativa – Raccontare storie attraverso i linguaggi dell’arte
- Claude Cahun – L’identità nel nome, lo pseudonimo come Altro da sé
- Identità metropolitane tra fotografia e sonorità – L’incandescenza e la forma del Giappone nell’opera di Nicola Guarini (e dei Vidra)
- Overlapping Discrete Boundaries – Alessandro Carboni: esplorazioni dell’identità glocale della metropoli contemporanea
- L’artista come etnografo
- Enzo Mari design – L’utopia dell’oggetto di consumo
- Campus (contro)
- Replicarte – Alle radici della serialità creativa tra cartoline e fotocopie
- TATE: una tag sul muro dell’arte contemporanea
- Il denaro Delinquente – L’arte relazionale di Cesare Pietroiusti e i paradossi dell’economia
- Saccheggiate il Louvre! Transiti espressivi dall’opera di Willian Burroughs
- La trasmissione dei saperi: un puzzle dalle infinite possibili varianti

  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • email
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Netvibes
  • RSS
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Tumblr
  • Twitter
  • Wikio FR
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz

Posted on: venerdì, maggio 13th, 2011 by redazione

Categorie: Comunicazione | Creatività | Culture | News.

Tags: | | | | | | | | | | | | |

Subscribe
Follow responses trough RSS 2.0 feed.
Trackback this entry from your own site.

Leave a comment!

Name (required)
Mail (will NOT be published)(required)
Website (optional)