Queimada - Brand Care è la società di comunicazione e marketing che fornisce servizi di design, editoria, web, video, eventi e formazione, dalla semplice consulenza alla definizione di piani strategici completi.
Brand Care magazine mette in contatto business e ricerca per informarti e produrre innovazione.
Connettere idee e creare strategie è la nostra passione, oltre che il nostro lavoro.


No cash week: ecco come risparmiare 200 euro a testa (e vincerne 2000)

Dal 21 giugno all’8 luglio è possibile partecipare al Bye Bye Cash, il casting online per la selezione di sei blogger che potranno realizzare un diario e raccontare la propria esperienza di una settimana senza denaro contante. L’iniziativa è promossa da War on Cash e si propone di sensibilizzare il web alle tematiche delle transazioni immateriali.

Vi siete mai chiesti quanto costa usare le monete e le banconote che maneggiamo quotidianamente? La risposta è semplice (e, come tutte le cose semplici, soprendente): 50 miliardi di euro ogni anno in Europa, 10 miliardi solo in Italia, tenendo conto di tutti i costi connessi ai furti, alle apparecchiature e al personale di contazione, al trasporto, alla vigilanza, alla sicurezza e a tante altre voci.
In… soldoni (è il caso di dirlo), parliamo di 200 euro a testa, solo nel nostro Paese.

Non solo. Oltre alle manovre, alle manovrine, ai provvedimenti atti al contenimento della spesa, ai tagli dei servizi esiste una voce che non tutti considerano quando parlano di una sana gestione delle risorse pubbliche, vale a dire il recupero dell’evasione fiscale.
Ebbene, è risaputo che le transazioni in contanti, non essendo tracciabili, contribuiscono ad alimentare il sommerso, che in Italia rappresenta una vera e propria para-economia che vale addirittura un quinto di quella ufficiale.

Infine, banconote e monete si prestano a essere falsificate, a volte in maniera sorprendentemente semplice (ricordate l’ormai celebre servizio de “Le Iene”?), inquinano (basti pensare al costo sociale relativo all’estrazione e alla lavorazione dei metalli utilizzati per il conio) e, last but not least, sono esse stesse sporche…  Il 18 per cento delle monete e il 7 per cento delle banconote in circolazione, infatti, veicolano batteri potenzialmente pericolosi, come l’Escherichia Coli e lo Stafilococco Aureo.

In virtù di queste e altre riflessioni qualche mese fa è nato in Italia un interessante progetto chiamato War on cash, ideato e promosso dal comunicatore Geronimo Emili, finalizzato all’organizzazione di eventi e contest riguardanti la promozione dei mezzi di pagamento immateriali. L’ultima iniziativa in ordine di tempo si chiama No cash week e prevede una sorta di concorso per i blogger sensibili all’argomento.
Le regole del gioco sono semplici e divertenti: candidandosi i blogger-cavie “scontenti del contante” sperano di essere votati attraverso Facebook o Twitter per accedere, appunto, alla No Cash Week, una settimana vissuta senza utilizzare banconote e monete, provvisti solo di una card prepagata contenente 500 euro. Durante l’esperienza i partecipanti, attraverso il proprio spazio, descriveranno le proprie sensazioni quotidianamente, e il blogger più originale e intraprendente si aggiudicherà il premio finale di 2000 euro (il regolamento completo è consultabile qui).

Brand Care online ha deciso di aderire all’iniziativa, sia attraverso la sensibilizzazione diretta alle tematiche del No Cash, sia partecipando al concorso. Se volete, quindi, potrete votare la mia candidatura e quella di Alessandra Colucci (basta cliccare su “Mi piace” nel pop up), con la speranza di leggere i nostri reportage da cavie in caso di ammissione. Se invece avete un blog, che aspettate? Candidatevi voi stessi e diffondete in prima persona la filosofia No Cash :)

  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • email
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Netvibes
  • RSS
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Tumblr
  • Twitter
  • Wikio FR
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz

Posted on: lunedì, giugno 27th, 2011 by vincenzo bernabei

Categorie: Comunicazione | Creatività | Culture | News | Tecnologie & Web.

Tags: | | | | | | | | | | | |

Subscribe
Follow responses trough RSS 2.0 feed.
Trackback this entry from your own site.

Leave a comment!

Name (required)
Mail (will NOT be published)(required)
Website (optional)

[...] il prossimo Natale. Nella classifica dei 15 regali più ricevuti il cofanetto più famoso supera il denaro contante, i libri e i fumetti. Un’ulteriore testimonianza della funzionalità del [...]

[...] Come anticipato da Vincenzo diversi giorni fa, domani si parte con la No Cash Week, la settimana in cui sei blogger vivranno senza usare i contanti, ma solo una carta prepagata Mastercard gentilmente “riempita” dall’azienda stessa di 500 euro: Alessandra Colucci, co-titolare di Queimada-Brand Care è tra le “cavie” che racconteranno sul proprio blog questa esperienza e tenteranno di aggiudicarsi il premio finale di 2.000 euro. [...]