'; doc += ''; doc += '
'; winimg.document.writeln(doc); winimg.document.close(); } //]]>

Queimada - Brand Care è la società di comunicazione e marketing che fornisce servizi di design, editoria, web, video, eventi e formazione, dalla semplice consulenza alla definizione di piani strategici completi.
Brand Care magazine mette in contatto business e ricerca per informarti e produrre innovazione.
Connettere idee e creare strategie è la nostra passione, oltre che il nostro lavoro.


Get ready to run! La nuova, avvincente campagna New Balance

New Balance sceglie un trasgressivo mix di tecniche di marketing per lanciare il suo nuovo flagstore nella Grande Mela. Street marketing, realtà aumentata, location based services e design partecipativo: tutto in una esplosiva campagna incentrata su un fantastico ad video. Da non perdere per un appassionato di branding.

Immaginate di scaricare un’applicazione che, permettendovi di localizzarvi in determinati punti della città, vi darà modo di collezionare tools virtuali. Immaginate, una volta raggiunto un numero prestabilito di tools, di poterli barattare con un oggetto unico, personalizzato, che solo voi possedete.

È proprio questo lo spirito della nuova campagna di New Balance, il noto brand di scarpe sportive che si dà come ambizioso obiettivo quello di spopolare a New York, riempiendo le strade di fan intenti a collezionare scettri dorati virtuali da spendere nel nuovo flagstore, appena aperto lungo la 5a Avenue. L’oggetto del desiderio? Le esclusive NB NYC 574, scarpe totalmente personalizzabili dagli addetti del punto vendita in pochi giorni lavorativi.

Tra “realtà aumentata” (quella degli scettri mostrati nel video), location based services e design partecipato la campagna New Balance provoca un’esperienza immersiva che mette letteralmente al centro del processo produttivo il consumatore, e al contempo sottolinea quanto sia importante per i valori di marca del brand statunitense la manodopera qualificata dei propri professionisti, pronti a modellare le celebri sneaker intorno ai piedi dei clienti.

Al di là dell’ottima impostazione del video di lancio, la particolarità di questa originale azione di visibilità risiede proprio nella coinvolgente azione di mish mash tra varie tecniche di marketing, tanto da rappresentare una sorta di punto di arrivo per le tante iniziative intraprese dai vari protagonisti del marketing territoriale in questi ultimi anni.

Se doveva essere il lancio di un flagstore l’obiettivo è stato decisamente centrato… Se poi consideriamo anche l’estetica visiva dello spot di accompagnamento, tutta basata sulla street culture, su un’oggettistica grafica dalla dominante rossa a bassa opacità, e su una colonna sonora esplosiva (non a caso il nome del pezzo è On the 54 dei Dandelions), il risultato è veramente eccellente.

  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • email
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Netvibes
  • RSS
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Tumblr
  • Twitter
  • Wikio FR
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz

Posted on: mercoledì, settembre 21st, 2011 by vincenzo bernabei

Categorie: Brand | Comunicazione | Creatività | Culture | Marketing | News | Tecnologie & Web.

Tags: | | | | | | | | | | | | | |

Subscribe
Follow responses trough RSS 2.0 feed.
Trackback this entry from your own site.

Leave a comment!

Name (required)
Mail (will NOT be published)(required)
Website (optional)