Queimada - Brand Care è la società di comunicazione e marketing che fornisce servizi di design, editoria, web, video, eventi e formazione, dalla semplice consulenza alla definizione di piani strategici completi.
Brand Care magazine mette in contatto business e ricerca per informarti e produrre innovazione.
Connettere idee e creare strategie è la nostra passione, oltre che il nostro lavoro.


Lucy McRae e il “profumo commestibile”

Se vi piace l’idea di poter emanare un aroma la cui intensità dipende dalla temperatura del vostro corpo, dal livello di stress, o dallo stato di eccitazione sessuale, e se volete sentirvi veramente liberi di esprimere il vostro status non spruzzandovi la vostra solita eau de toilet, ma ingerendola, forse con Swallowable Parfum di Lucy McRae e Sheref Mansy è arrivato il vostro momento.

Il brevetto è ancora in fase di approvazione, e dovrà superare le (giustamente) severe regole  dell’ U.S. Food and Drug Administration. Eppure pare proprio che dall’Olanda stia arrivando un nuovo concetto di fragranza, che oltre a coinvolgere i sensi rende protagonista il corpo tout court, trasformando la nostra epidermide in un diffusore di umori.

Il meccanismo è semplice e universalmente conosciuto: assumendo alcuni alimenti, come per esempio l’aglio crudo, rischiamo di essere oggetto di “strani sguardi” sul tram. Infatti – al di là dell’alitosi – tenderemo a diffondere uno sgradevole (almeno nella nostra cultura) odore direttamente dai pori della pelle, proprio perché i nostri enzimi, scindendo le molecole grasse dell’alimento ingerito, libereranno delle sostanze nell’organismo che espelleremo attraverso un sudore “profumato”.

Quello che si saranno chiesti Lucy McRae e Sheref Mansy, inventori del “Profumo Commestibile” è: “Perché non utilizzare questo meccanismo scegliendo noi stessi le fragranze da ‘esibire’ attraverso la nostra pelle”? Detto, fatto. Swallowable Parfum secondo i promotori utilizza i naturali processi del corpo per permetterci di scegliere un profumo, ingerirne una quantità controllata attraverso una capsula e “sudarlo” in piccole gocce, consentendoci di esprimere “a pelle” (è il caso di dirlo!) il nostro stato emotivo e di trasformare il nostro corpo in una tecnologia olfattiva.

Dice McRae, artista australiana che ha trascorso quattro anni a lavorare come “body architet” presso Philips Design:

In un mondo in cui tutti sono liberi di fare le proprie scelte, di avere accesso a infinite conoscenze e informazioni, e in cui tutto è apparentemente possibile, cerchiamo costantemente nuovi modi per comunicare la nostra unicità. Senza dubbio SWALLOWABLE PARFUM è una maniera suggestiva per farlo.

  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • email
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Netvibes
  • RSS
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Tumblr
  • Twitter
  • Wikio FR
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz

Posted on: lunedì, ottobre 17th, 2011 by redazione

Categorie: Brand | Comunicazione | Creatività | Culture | News | Video.

Tags: | | | | | | | | | | | |

Subscribe
Follow responses trough RSS 2.0 feed.
Trackback this entry from your own site.

Leave a comment!

Name (required)
Mail (will NOT be published)(required)
Website (optional)