Brand Care è un network di professionisti esperti in brand management che fornisce servizi di design, editoria, web, video, eventi e formazione, dalla semplice consulenza alla definizione di piani strategici completi.
Connettere idee e creare strategie è la nostra passione, oltre che il nostro lavoro.


Heineken e lo U-code

Un altro utilizzo alternativo del codice QR, stavolta firmato Heinekein.
Lo U-code, infatti non è altro che il QR-code personalizzato e stampato su un supporto adesivo che Heineken ha permesso di creare durante un suo evento in Polonia per agevolare le interazioni tra i partecipanti. L’iniziativa è stata promossa con il claim “Heineken, open your world”.

Sicuramente agli eventi Heineken si partecipa attirati dalla buona musica, ma altrettanto ovviamente lo scopo è anche quello di conoscere gente nuova, condividere un’esperienza, sentirsi parte di una community e allargare il proprio network. Per questi motivi, il noto brand di birra ha pensato di aiutare i partecipanti ai festival musicali a rompere il ghiaccio creando un luogo in cui poter ideare e distribuire dei codici QR adesivi e personalizzati da ognuno a piacimento con un messaggio da “indossare” durante i concerti e negli spazi del festival.


[via]

Il risultato dell’iniziativa – come si evince dal video – è stata la nascita di una nuova moda, lo U-code è stato percepito come un oggetto trendy da mostrare durante i concerti, ma anche su Facebook. In occasione del festival polacco ne sono stati stampati 5000, il 200% in più del previsto, con incalcolabile ritorno in termini di visibilità e impression.

L’unica cosa che vien da obiettare è che l’idea non è tra le più originali, dato che QRTribe ha creato diverse linee di abbigliamento basate sullo stesso meccanismo, ovvero sul fatto di poter indossare il proprio social-messaggio.
Nessuna novità stavolta per Heineken, ma una magistrale applicazione di quella che sembra stia diventando una pratica diffusa.

Leggi anche:
- Invito via tatoo per il motoraduno brasiliano
- Come stappare il vino con uno smartphone
- L’ascesa del QR code in infografica
- QRTribe: ora anche le borse social fashion
- QRTribe anche in spiaggia e in discoteca
- Liberiamo i codici a barre!
- QRTribe ed è social fashion (anche per Emma)

Altro sulla birra:
- Heineken: l’alba è di chi beve moderatamente
- Gadget di lusso per Heineken
- Stabilimento, archivio storico e museo aziendale Birra Peroni con il Master IED in Brand Management
- Yes or No – Nastro Azzurro vs Citroen DS4
- Come sceglierete le vostra birra del venerdì sera? Mountain Goat Beer vi aiuta con una infografica
- Heineken stupisce ancora con “The Entrance”
- Birra Castello e l’heritage marketing “al contrario”
- Thank God you’re a man – ovvero – Birra e infografici
- La festa ricomincia con Corona Light
- Come muta la pubblicità: l’Ufficio del Turismo Australiano e Heineken
- Arriva il Beer Gloss della Heineken
- Non esiste un unico modo di essere “i migliori”. Il vantaggio competitivo sostenibile dalla teoria alla… birra [Peroni]
- Birra Peroni, la birra nazionale italiana: da “Carosello” all’heritage marketing. Intervista a Fabrizio Contardi
- Birra! La bevanda più social e 2.0 da oltre 3000 anni. On line Brand Care magazine 003
- Brand Care magazine n° 003 è online!
- Heineken: le manie delle donne… e quelle degli uomini
- Miller Lite: la birra dell’ “Uomo-folla”

Be Sociable, Share!

Posted on: mercoledì, gennaio 25th, 2012 by

Categorie: Brand | Comunicazione | Culture | News | Tecnologie & Web | Video.

Tags: | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | |

Subscribe
Follow responses trough RSS 2.0 feed.
Trackback this entry from your own site.

Leave a comment!

Name (required)
Mail (will NOT be published)(required)
Website (optional)